POSTS
SEARCH
Via Ferruccio Lamborghini, 18, 40017 San Giovanni in Persiceto BO +39 051 687 8211

GRID REVERSE FLOW

Biometano

Introduzione:
⠀⠀⠀
In Francia, a partire dal 2017, é stato registrato un forte aumento dei consumi di gas sulla rete di trasporto (+4,6%). Il fattore che ha contribuito a tale incremento è stato l’aumento della domanda di gas da parte del mercato industriale (+10,7% nel 2017) per la produzione di elettricità, chimico, agroalimentare e metallurgico. Le iniezioni di biometano nelle reti del gas sono raddoppiate e per evitare la saturazione e la conseguente dispersione del gas in eccesso, sono state predisposte alcune soluzioni come lo stoccaggio temporaneo e la tecnica di inversione (Grid reverse flow).


La tecnica:
⠀⠀⠀
La tecnica di inversione consiste nel comprimere il biometano non consumato su una rete di distribuzione per poi iniettarlo nella rete di pressione superiore. In questo modo il biogas può essere convogliato in un’area di consumo più lontana, evitando di bruciarlo o di disperderlo in atmosfera. Il suo funzionamento è automatico: quando la pressione della rete raggiunge una soglia elevata (conseguenza dei bassi consumi), l’unità di compressione si aziona automaticamente; comprimendo il biometano fa sì che la pressione aumenti e l’eccesso venga convogliato in un’altra rete permettendo la riduzione della pressione della rete iniziale fino al raggiungimento della soglia minima sulla quale il compressore si fermerà. Questi impianti di compressione permettono di massimizzare l’efficienza dell’intero sistema energetico, in quanto, grazie a un gioco di sbalzi di pressione, favoriscono la circolazione dell’eventuale eccedenza del gas sulle reti a monte per il consumo immediato o, diversamente, in unità di stoccaggio per un consumo futuro.


Vantaggi e caratteristiche della soluzione SAFE:

SAFE ha fornito 8 impianti altamente ingegnerizzati con le seguenti caratteristiche:

Versatilità operativa ed alte performances dell'unità di compressione

Le unità di compressione, costituite da 2 SV e 6 SW – con accoppiamento diretto al motore elettrico – operano in un ampio range di pressioni con alta efficienza. Inoltre, la regolazione 0-100% della portata è assicurata mediante la combinazione di VFD e linea di ricircolo.

Per maggiori dettagli sulle pressioni in aspirazione e in mandata, nonché sulla portata massima di ciascuna unità di compressione, la presente tabella definisce il range operativo di ciascuna unità:

‎‎

Sito 1

Sito 2

Sito 3

Sito 4

Sito 5

Sito 6

Sito 7

Sito 8

Pin (barG)

3,9

4

7,5

4

8

7

8

4

Pout (barG)

55

67,7

60

67,7

67,7

67,7

67,7

67,7

Portata (Nm3/h)

540

1,450 x2

820

1,000

1,500

1,000

3,000

1,500

Temp in (°C)

15

15

15

15

15

15

15

15

Potenza ME (kW)

110

250 x2

110

200

250

200

450

315

‎‎
Insieme all’unità di compressione, SAFE ha fornito una serie di sistemi ausiliari atti a garantire i seguenti benefici:

Massima flessibilità e disponibilità della soluzione grazie a:
‎‎
Sistemi manuali di essiccazione del gas (presenti in 2 delle 8 stazioni) i quali, installati a monte dell’unità di compressione, puliscono e asciugano il gas quando il contenuto di acqua della rete è troppo elevato.
•‎ Sistemi di raffreddamento del gas ad acqua che raffreddano il gas ad ogni fase di compressione.
‎‎
Alti livelli di sicurezza: le unità di compressione sono installate all’interno di cabinati in acciaio insonorizzati e resistenti alle intemperie, le cui dimensioni variano a seconda della stazione di riferimento. Tali cabinati sono equipaggiati da un sistema di rilevamento di fughe gas e incendio. Per assicurare la massima sicurezza, il pannello di controllo, che gestisce sia la potenza che l’unità di compressione, è stato progettato e installato in un locale separato dall’unità meccanica.

Zero emissioni:

Gli impianti possono disporre di un’unità di compressione (di altro OEM) con una potenza installata pari a 2.2 kW e con una portata massima di 3 Nm3/h. Tale unità di compressione opera in un ampio range di pressioni sia in aspirazione (da 10 a 500 mbarG) che in mandata (da 40 a 67.7 barG). Il suo funzionamento è automatico e controllato dal pannello di controllo integrato all’interno del sistema: ogni qualvolta il gas in entrata supera la pressione di 200 mbarG, l’unità di compressione si aziona recuperando eventuali fughe di gas evitando quindi dispersioni in atmosfera. Una volta ridotta la pressione del gas a 10 mbarG, l’unità di compressione si blocca.

APPLICAZIONE

Biometano


PAESE

Francia


Realizzazione

GRID REVERSE FLOW


Made with /> by Webscriptum